Marmellata di Albicocche (con poco zucchero!)

!Ben ritrovati! Eh sì, le ferie sono agli sgoccioli, per molti sono già finite, per me lo sono quasi, ma nonostante ciò mi sono rimessa in moto subito con qualche nuova ricetta! Sentivo molto la mancanza di questo blog e non ho cercato di non perdere tempo non appena smaltite tutte le lavatrici…:-D

Dove siete stati in vacanza? Io ho passato parte delle mie vacanze estive in una città che mi ha incantata, Vienna. L’ho trovata una città così elegante e glamour e soprattutto mi è parsa molto vivibile. Ho visitato i palazzi reali degli Asburgo e ripercorso nei corridoi di questi monumenti incredibili anni di storia e di gloria austriaca. C’è un’ala del palazzo reale di Hofburg dedicata alla gastronomia, dove sono esposte le stoviglie, le argenterie e le porcellane, alcune delle quali ancora in uso oggi nei ricevimenti di Stato. Tutti gli oggetti esposti sono bellissimi, sono rimasta colpita in particolare dalla varietà di stampi in rame che la cucina reale possedeva e con cui venivano realizzate le gelatine, per non parlare del pentolame in genere che ve ne era di ogni dimensione e altezza.

Avete capito che sono rimasta incantata da Vienna, quindi per omaggiare questa straordinaria città ho deciso di cimentarmi nel loro dolce per eccellenza, ovvero la Sacher Torte. La ricetta di oggi, pertanto, ne rappresenta il primo step, essendo la confettura di albicocche parte del ripieno della Sacher. Ho realizzato la marmellata utilizzando in parte zucchero di canna in parte stevia per cercare di risparmiare un po’ sulle calorie visto che la cucina austriaca su quelle non fa sconti tanto che, per il momento, non oso mettermi sulla bilancia! Il peso delle albicocche che vedete è riferito alle stesse pulite e private di nocciolo.

INGREDIENTI

1 kg di albicocche pulite – il succo di mezzo limone – 12o gr. di zucchero di canna – 60 gr. di  stevia

PREPERAZIONE

  1. Inserite nel boccale del Bimby tutti gli ingredienti, azionare 30 min./100°/vel.cucchiaio
  2. Trascorsi i primi 30 minuti, azionate per altri 20 minuti al Varoma. Al termine di ogni cottura verificare lo stato della marmellata facendo la prova “piattino” (cioè prendendo un cucchiaino di prodotto versandolo su un piattino inclinato per verificare che non sia troppo liquida). Se risultasse ancora liquida potete azionare altri 5 minuti di Varoma.
  3. Frullare 10 sec./vel.5 per omogeneizzare
  4. Versare la marmellata in barattoli sterilizzati per sottovuoto

Buon appetito ed alla prossima per la ricetta completa della Sacher!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...